Please reload

Post recenti

Torino e la magia bianca

27/04/2018

1/6
Please reload

Post in evidenza

Airbnb e simili, ecco il nuovo modo di affittare un appartamento (apparentemente) senza rischi.

May 15, 2018

Sembra essere sempre più la moda del momento. Tutti vogliono fare del proprio appartamento un B&B. Scopriamo qui di seguito se realmente conviene e sopratutto se affittare per brevi periodi è sicuro.

 

 

 

 

  17€ per una notte   

 

Questo riporta il noto sito Airbnb digitando su Google "Airbnb Torino". Certo, visto da parte di un cliente che anzichè spendere 100 e più euro a notte, risparmiare l'80% è un bell'affare.

Ma sarà poi realmente cosi? E sopratutto, ha senso per te proprietario affittare a queste cifre ridicole?

 

Alla prima domanda puoi trovare risposta leggendo l'articolo dedicato, alla seconda domanda invece troverai risposta proseguendo la lettura di questo articolo.

 

Ha senso affittare a 17€ a notte un appartamento?

La risposta è NO, anche se facendo un rapido calcolo, superficialmente potresti dire si.

 

Facciamo due conti:

 

17€ x 30 notti = 510€

 

Se conti che oggi un bilocale mediamente si affitta a 250€, in questo modo guadagneresti 260€ in più. Analizziamo però un paio di fattori. Innanzitutto affittare 30 notti su 30 non è facile, anche se hai i prezzi così bassi. Devi poi tenere conto che affittando per brevi periodi, le spese di condominio (50€ al mese almeno), le spese di riscaldamento (aggiungi altri 150€ x i sei mesi invernali), una connessione wi-fi flat (19€ al mese), i 250€ di guadagno extra diventano solo più 41€.

 

Senza considerare i costi che normalmente un piccolo proprietario non conta ma che se impossibilitati ad aprire la porta agli ospiti ed a pulire da soli anche solo una volta l'appartamento ci fanno andare in perdita.

 

Certo 17€ sono proprio pochi, però anche se fossero 35€ a notte poco cambierebbe considerando un occupazione media di 22 notti al mese e non 30.

 

35€ x 22 notti = 770€ - 250€ (affitto classico) 50€ - 150€ -19€ = 301€ in più!!

 

 301€ "sicuri" senza però più avere un weekend libero e sopratutto avendo la lavatrice sempre occupata.

 

Ah... dimenticavo. Airbnb prende una provvigione al momento pari al 3% (quindi 23,10€), Booking.com, l'altro grande sito su cui pubblicizzare il tuo appartamento (che funziona molto meglio) prende il 18% (quindi 138,60€).

 

Se dal maggior guadagno di 310€ togli 138,60€ arrivi a guadagnare solo 171,40€ da tassare... si perchè ci sono anche le tasse, ridotte al 21% con la cedolare secca, che però fanno altri 161,70€ quindi (udite, udite) un guadagno di ben 9,70€ al mese!!

 

 Esiste una soluzione 

 

Pur analizzando questi dati, alcuni proprietari che hanno deciso lo stesso di sfruttare questa nicchia di mercato, questa moda... affidandosi (però) ad un gestore e dimenticandosi completamente di ogni impegno, guadagnando di più di un normale affitto ma soprattutto annullando il rischio di sfratto ed avendo la casa libera da contratti di locazione lunghi per qualsiasi evenienza possa capitare.

 

Ma come è possibile se devo pagare anche qualcuno guadagnare di più?

 

Semplice il primo passo è affidarsi ad un gestore, il secondo passo, pretendere che il gestore non usi assolutamente per nessun motivo Airbnb, siti economici o gratis.

 

Scopri perchè NON conviene risparmiare sulla pubblicità e sull'agenzia che gestisce il tuo appartamento.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square